ricerca badante

Lo Sportello Badanti Coop.21 è un servizio di ricerca badanti che permette di reperire assistenti familiari e altre figure professionali per la cura della persona e dell’ambiente domestico in modo efficace ed in tempi brevi. Puoi trovare figure qualificate e referenziate, quali: badanti, infermieri, fisioterapisti, dietologi, psicologi.

Il servizio è rivolto alle famiglie che hanno necessità di assistenza per anziani fragili, soli o non autosufficienti presso le loro abitazioni.

La Ricerca Badanti garantisce:

l’individuazione tempestiva di figure professionali  referenziate, garantite e pre-selezionate, disponibili all’incarico (max entro 3 giorni);

analisi dei bisogni assistenziali e indicazioni sull’organizzazione del lavoro;

consulenza sulle diverse tipologie contrattuali;

informazioni di tipo economico-amministrativo;

collegamento consulenti o patronati per la  gestione delle pratiche amministrative legate al trattamento dell’assistente familiare (gestione buste paga, tfr, contributi).

Come funziona?

I nostri  care manager ti aiutano a trovare l’assistente familiare adatto per il tuo contesto  familiare e definiscono , insieme alla famiglia, un piano di assistenza personalizzato  sulle abitudine dell’anziano e del suo stato  di  salute. Dopo un colloquio accurato  viene selezionato personale preparato e referenziato in grado di prendersi cura dei  tuoi cari con professionalità e dedizione. 

Il personale da noi selezionato  è  attentamente valutato dai care manager. Le selezioni vengono fatte sulla base dell’esperienza, della formazione e delle referenze.

Una volta individuata la/il badante invitiamo la famiglia a conoscerla in un incontro alla presenza del nostro  esperto, questo  favorisce una corretta condivisione dei  compiti e del tipo di incarico per la persona selezionata.

Le famiglie, una volta individuato il collaboratore,  possono  rivolgersi al servizio Pronto Badante della Regione Toscana,  per la richiesta di un contributo  di 300 euro, una tantum, a conclusione del periodo di attivazione (con libretto famiglia) di un primo rapporto di lavoro regolare e occasionale con una/un assistente familiare (fino a un massimo di 30 ore), per le prime necessità.